Se vi state chiedendo come coltivare le fragole in casa e vorreste avere dei consigli giusti, questo articolo potrà aiutarvi. Coltivare le fragole in casa richiede cure minime e poco spazio ma al tempo stesso la pianta può produrre un gran numero di frutti.

Le varietà di fragole maggiormente coltivate appartengono a due gruppi distinti: le fragole unifere o non rifiorenti che producono il frutto una sola volta l’anno in primavera e le fragole bifere o rifiorenti che produco i frutti più volte l’anno dalla primavera fino all’autunno.

Fatta questa distinzione, è importante sapere quando piantare le fragole per avviare la vostra piccola coltivazione domestica. Il periodo migliore per iniziare a coltivare le fragole in casa è sicuramente la primavera. Secondo la varietà scelta si possono avere i primi frutti anche l’estate successiva alla semina.

Le fragole prodotte dopo la seconda estate però hanno frutti più saporiti quindi la lunga attesa potrebbe non essere vana.

Per coltivare le fragole in casa inoltre, si devono rispettare le regole delle due S, ovvero suolo e sole. Le fragole necessitano un’esposizione in pieno sole ed un terreno sabbioso che va lavorato prima di piantare le fragole, liberandolo dalle erbacce e aggiungendo un buon composto organico.

Le piantine di fragole vanno poste su singole file a circa 20-25 cm di distanza una dall’altra e innaffiate con abbondante acqua in modo regolare alla base delle piantine.

Scopri di più sulla coltivazione delle fragole in casa da Flora Vivai e Garden in provincia di Catania.