Le cipolle sono un ortaggio indispensabile in cucina e sono un ortaggio che non può mancare in un orto domestico che si rispetti.

Esistono diverse varietà di cipolla, caratterizzate da diverso ciclo colturale e quindi periodi di coltivazione, per questo possiamo avere cipolle in orto praticamente tutto l’anno. Dalla cipolla dorata a quella bianca, passando per le celebri cipolle rosse di Tropea non mancano certo le varietà di cipolle da scegliere.

La cipolla resiste molto bene al freddo, tanto da poter esser piantata in autunno, ma non ama sono le escursioni climatiche troppo forti. I terreni più adatti alla pianta di cipolla sono quelli arieggiati e poco compatti, mentre trova difficoltà in suolo argilloso e asfittico.
La cipolla è una pianta poco esigente in termini di sostanze nutritive e in particolare non ama i terreni concimati di recente.

La semina delle cipolle è un’operazione semplice, che si può eseguire in diversi periodi dell’anno, a seconda della varietà di cipolla scelta, e anche in diversi modi, partendo dal seme, dal bulbillo o mettendo la piantina. Le cipolle infatti si possono seminare mettendo il seme a dimora direttamente nell’orto, seminando sempre da seme in semenzaio e poi trapiantando le piantine oppure impiantando i bulbi nel terreno.
Le cipolle hanno diverse varietà con periodi di crescita diversi. Generalmente le cipolle rosse sono precoci, le bianche semi precoci e le cipolle dorate tardive. Generalmente la semina invernale si fa per cipolle dorate oppure cipolle bianche.