Il gelsomino o Jasminum L. è un genere di piante appartiene alla famiglia Oleaceae e può raggiungere l’altezza di 6 metri come pianta rampicante. Il gelsomino, il cui profumo invade siepe e vialetti di ville e villette, è una meravigliosa pianta ornamentale dai fiori piccoli e bianchi e dal profumo molto delicato.

Il gelsomino è anche una pianta che ama il sole ma, al contempo, un clima fresco e asciutto. Sembra che l’olio di Gelsomino veniva usato dai persiani come dono ai loro invitati perché si credeva nelle sue doti terapeutiche. Il profumo di questo fiore viene tuttora usato in Aromaterapia per inebriare, ma anche per lenire il dolore.

Quanto al significato del gelsomino, la leggenda narra che Kitza, la madre di tutte le stelle, abitante nel regno delle nuvole, si trovò alle prese con un gruppo di stelline che si lamentavano per le loro vesti che erano troppo povere. Micar, il re degli spazi, sentì le proteste futili delle stelline e, adirato, le cacciò dal firmamento. Quindi, le scagliò nella terra in mezzo al fango. Kitza, al pensiero che le sue stelline fossero calpestate dagli uomini, colpì la signora dei giardini Bersto che, impietosita, trasformò le stelline in fiori profumatissimi: i Gelsomini.

Dalla leggenda si capisce come in tutte le culture europee il gelsomino è considerato un fiore dal significato positivo, simbolo di amore e di felicità a seconda delle sfumature dei suoi petali.