Curare le piante e saper riconoscere le malattie che possono prendere è il modo migliore per farle durare a lungo. L’ulivo, molto diffuso in Sicilia e anche a Catania, è da sempre considerata una pianta molto resistente alle avversità, ma può essere attaccata da diversi funghi e batteri, che possono causare anche rilevanti perdite.

La prevenzione delle malattie dell’ulivo si attua con una corretta pratica colturale durante tutto l’anno ed è importante per non incorrere in problemi della pianta.

Tra le malattie più diffuse dell’ulivo ci sono la rogna e la xylella. La rogna è la malattia più frequente ed è causata da un batterio che penetra nella pianta, agevolata dalle condizioni di umidità. Si manifesta con ingrossamenti verdi, molli e lisci su giovani germogli, piccioli, tronchi e radici e sulle olive possono comparire delle tacche scure o delle escrescenze ovvero dei piccoli tumori. A causa della rogna, l’ulivo può rallentare il suo sviluppo vegetativo, fino a diventare improduttivo.

Per contrastare la rogna occorre una buona prevenzione della malattia evitando potature energiche che provocano ferite estese, evitando di utilizzare gli attrezzi di potatura utilizzati su piante di olivo infette ed eliminando tempestivamente le parti di pianta malate.