Il ciclamino è uno dei fiori che sbocciano nel mese di novembre: ma qual è il significato del ciclamino nel linguaggio dei fiori? Il significato del ciclamino nel linguaggio dei fiori, anche se ha una connotazione prevalentemente negativa, può assumere anche significati positivi. Sembra che il doppio significato del ciclamino sia dato dal contrasto tra i bellissimi fiori e i tuberi velenosi, ma anche dal fatto che cresce in penombra e dai diversi colori che vanno dal candido bianco al sensuale rosso.

Per quanto riguarda il significato del ciclamino in positivo, bisogna risalire all’antica Roma, quando il ciclamino era considerato un vero e proprio amuleto contro i filtri malefici e le fatture, e regalarlo significava voler proteggere una persona dal male. Sembra anche che il ciclamino fosse un eccitante sessuale, che facilitava il concepimento e per questo veniva regalato alle giovani coppie come augurio per la crescita della famiglia. Infine, sembra che grazie al suo profumo, studi scientifici hanno dimostrato che il ciclamino permetta di incrementare la sicurezza in se stessi.

Il significato del ciclamino in negativo, invece, si ricollega all’amore per le zone in penombra e soprattutto per i tuberi che contengono una sostanza velenosa per gli uomini ma non velenosa per alcuni animali come i maiali. L’associazione del maiale e del veleno con Satana nel Medioevo era immediata, per cui il ciclamino ha assunto un significato negativo fino ai nostri giorni quando si sono scoperti anche significati positivi.